Sto preparando una gang-bang di sole donne, la prima al mondo!

Mentre giravo “Erika for you”, mi sono sentita improvvisamente impacciata durante la scena con i quattro ragazzi. Non sapevo dove toccarli, come prenderli. Riuscire a tenerli tutti in tiro non è stato semplice…

Erika Neri

Servizio pubblicato su La Mela di Eva Magazine N. 1 – Febbraio 2006

La lettura di un racconto erotico, rinvenuto in una vecchia rivista, “Luna di miele con l’attrice”, ha acceso la fantasia della popolarissima pornostar napoletana, bisex dichiarata, che sta già lavorando alla sceneggiatura di un pornofilm davvero originale: la vicenda di una gang bang in cui una donna viene “assaltata” soltanto da… moltissime altre donne!

Napoletana verace (ma con madre torinese) Erika Neri studiava giurisprudenza, con l’intenzione dichiarata di entrare nella polizia. Seguiva un corso di preparazione al ruolo di ispettore, ma alla fine decise di non presentarsi. E tutto questo non certo perché avesse due personalità (“forse, in un certo senso sì, ma solo per via dei miei sbalzi di umore”, ammette). In realtà era affascinata dall’idea di indossare una divisa.

Questa faccenda del look per Erika è da sempre maledettamente importante ed è parte inscindibile del suo esibizionismo, tenendo presente che si sente “prima di tutto attrice e poi, soltanto in seguito, attrice hard”. Ma sta di fatto che il feeling che oggi legga Erika all’hard è profondo e vivace. Disapprova le colleghe che hanno rinnegato l’hard (non facciamo nomi…), anche se persino a lei l’idea di entrare a far parte del cinema “normale” (all’interno del quale ha già collezionato alcune esperienze significative) non dispiacerebbe. Erika Neri al proprio arco, comunque, fin dall’inizio aveva anche altre frecce, come, per esempio, gli studi di danza classica e moderna, che l’aiutarono nelle prime esibizioni in discoteche. Viene notata dal regista Andy Casanova e i suoi primi ruoli sono trasgressivi, in storie dalle ambientazioni dure.

Il suo primo film da protagonista è stato ”Erosfera” con la regia di Guido Maria Ranieri. In tutto, fino a oggi, i titoli di Erika ammontano a una ventina. Una carriera costellata di importanti riconoscimenti. L’ultimo è il trofeo “Best Starlet 2005” nell’ultima edizione del Festival dell’Erotismo di Bruxelles, per il ruolo da protagonista nel film “Il Manoscritto” (diretto da Tony del Duomo, distribuzione ATV). Altri premi: miglior attrice protagonista all’Erotic Fair 2004 di Milano, miglior spettacolo all’edizione 2004 del Mi-Sex e il miglior premio alla carriera, rilasciato dalla stampa bolognese, che ha inviato una delegazione a Praga, dove Erika si trovava sul set, per consegnarglielo. Oggi parliamo di Erika (in concomitanza con l’uscita del suo ultimo film “Erika for you”, regia di Francesco Fanelli, distribuzione ATV) per regalare ai lettori della Mela di Eva una sensazionale anticipazione.

Infatti, Erika Neri sta scrivendo una sceneggiatura, destinata probabilmente a lasciare il segno nella storia della cinematografia hard. E’una vicenda incentrata su una sensazionale gang bang, di genere assolutamente nuovo, una gang bang tutta al femminile, con una donna (probabilmente la stessa Erika) concupita e assaltata da tantissime altre donne… Erika è dichiaratamente bisex e non sorprende quindi un interesse specifico, anche professionale, per le scene di lesbo, ma qui siamo davanti a qualcosa di davvero prodigioso. Come si è arrivati a tanto? le chiediamo. “Lo scorso anno, una domenica mattina, a Roma, ho deciso di girovagare un po’ nel mercatino di Porta Portese. Fra le tante scartoffie polverose e datate mi ha colpito una vecchia rivista, all’interno della quale ho trovato una novella erotica intitolata “Luna di Miele con l’attrice” (di cui riproduciamo la prima pagina). Una vicenda di lesbo denso di passione e poesia. Ho cominciato a sognare a occhi aperti e mi è venuto istintivamente di gettare qualche appunto, nero su bianco, su un quaderno. Dopo qualche settimana, rileggendo quelle prime impressioni a caldo, ho improvvisamente capito che poteva trattarsi del soggetto di un film hard di concezione assolutamente nuova. Una coppia di lesbiche appena sposate, durante la luna di miele, registra alcuni dissapori. Una delle due è gelosa dell’altra e per vendicarsi di un presunto torto subito la fa aggredire da un nutrito gruppo di altre donne, finendo così per scoprire che quella violenza di gruppo non farà che esaltare al massimo la sensualità spudorata di entrambe…”

Leave a Reply

Lascia un commento